EccellenzaVN Calcio

Eccellenza Girone A: fuga Frattese, cade il Giugliano

vittoria per 1-0 dei nerostellati con il San Giorgio, rimonta Albanova sul Giugliano

La 24^ giornata del girone A di Eccellenza non mantiene tutti i suoi pronostici e regala sorprese in vetta alla classifica. Alla netta imposizione esterna della Frattese fa da contraltare la sorpresa Giugliano che cede in terra casertana e vede allontanarsi il primo posto di ben 4 lunghezze. Afragolese e Gladiator entrambe vincenti ringraziano e insidiano la seconda posizione utile a sognare qualcosa in più dei playoff.

Continua dunque la marcia della Frattese verso la conquista del girone A di Eccellenza. Terzo risultato utile di fila che bissa la vittoria esterna in quel di San Giorgio grazie alla marcatura di Grezio allo scadere della partita. Dopo lo stop esterno con il Casoria per 2-2 i nerostellati fanno bottino pieno in una partita difficile da affrontare. Il San Giorgio doveva riscattare la sconfitta per 2-0 subita settimana scorsa con la Puteolana.

Nella prima frazione la gara è viva ma entrambe le squadra hanno da recriminare per dei penalty non concessi.
Tra le due a spingere di più è la capolista alla quale viene annullato anche un goal in fuorigioco ma al termine dei primi 45’ il parziale sarà di 0-0.

Nella ripresa cambia poco, sono sempre i nerostellati a spingere di più anche se il San Giorgio si dispererà per una traversa presa su un tentativo dalla distanza.
Il goal decisivo arriverà solo nel finale grazie a un calcio di rigore molto contestato. Dal dischetto Grezio non ha problemi a decretare la vittoria per i suoi compagni.

Sfida emozionante anche tra Albanova e Giugliano. Entrambe arrivavano da successi con i padroni di casa in grande stato di forma. Il vantaggio però lo troveranno subito gli ospiti nel primo tempo grazie all’incursione defilata di Caso Naturale abile a trafiggere l’estremo difensore per l’1-0 gialloblu.

L’Albanova non demorde ma al termine dei primi 45’ il parziale si chiuderà in favore degli ospiti.
Poco male per i bianco azzurri che al rientro troveranno l’immediato pareggio: il più bravo è Signorelli a crederci sul cross arrivante dalla destra con l’errore decisivo del centrale difensivo che permette all’attaccante di piazzare in rete la sfera dell’1-1.
La partita cambia ritmo e la zolla di campo del pareggio risulta fatale ancora una volta per il Giugliano che cede di nuovo alla marcatura di Signorelli, questa volta di testa, utile a trafiggere Mola per la doppietta personale del numero 10 che chiude così le contese grazie alla rimonta finale che condanna il Giugliano per 2-1.

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close