EventiVN Cultura

Concorso nelle Scuole, Omaggio a Federico Bisceglia, il magistrato della cultura ambientale

Il servizio di Gianni Amodeo

Una lezione e uno stile di vita, nel segno della sicura conoscenza del diritto e delle profonde competenze ancorate al generale esercizio della giurisdizione, al servizio dello Stato e del bene comune. Un patrimonio di deontologia professionale e d’impegno civile, di cui è stato incisivo interprete e operoso portatore Federico Bisceglia, il magistrato, morto il 1 marzo del 2015 in un incidente stradale, mentre percorreva in auto la Salerno – Reggio Calabria; un patrimonio di valori, la cui esemplarità costituisce un faro e una guida irrinunciabile per la società, ma soprattutto per le giovani generazioni.
E’ il retaggio che Federico Bisceglia, ha lasciato nella tragica e beffarda fatalità di sei anni orsono. Ed era appena quarantaquattrenne, con tanti orizzonti di vita ancora aperti, da vivere in pieno. Un retaggio da non disperdere e da far conoscere, con cui ha svolto le funzioni di Pubblico ministero nella Procura della Repubblica del Tribunale di Nola, diretta dal magistrato Adolfo Izzo, proprio quando esplodevano – in Campania e in tutta la loro virulenza- le criticità ambientali e l’incontenibile emergenza-rifiuti, causa ed effetto, nello stesso, dell’alto tasso della diffusione delle patologie tumorali. Una drammatica combinazione, con cui hanno convissuto a lungo territori e comunità cittadine in tutta la Campania, con i picchi maggiori raggiunti nel “triangolo della morte”, Acerra-Nola-Marigliano e nella Terra dei Fuochi, il vasto contesto di oltre 50 Comuni, tra l’area metropolitana di Napoli e la provincia di Caserta.
Scenari, in cui sono maturate le importanti inchieste della Procura della Repubblica del Tribunale di Nola, presidio di frontiera, istituito nel 1994; inchieste, sviluppate nel primo decennio del secolo, per fronteggiare e colpire l’intreccio tra i clan di camorra e il malaffare della gestione del traffico di rifiuti. Inchieste coraggiose, condotte con serietà e acutezza investigativa, anche in assenza di strumenti normativi di prevenzione e contrasto all’intero business dei rifiuti tossici, nocivi e speciali, per anni tombati soprattutto nella piana di Boscofangone e incendiati nella Terra dei Fuochi.
Un percorso, per il quale proprio Federico Bisceglia prospetterà la necessità della configurazione di reato e di disastro ambientale per le attività e gestione illecita dei rifiuti; una configurazione, per sottrarre alla sfera amministrativa gli illeciti ambientali, sanzionabili con modeste contravvenzioni e multe, acqua fresca a fronte dei profitti milionari appannaggio costante dei clan. Una prospettiva di prevenzione e contrasto reale al business della camorra e delle schiere di complici e conniventi- soprattutto tra i cosiddetti “coletti bianchi”- che il legislatore ha fatto propria negli anni successivi. E l’inchiesta “Terra Mia”, scaturita da meticolose e analitiche ricognizioni, con riscontri specifici, focalizzati tra il 2001 e il 2004 proprio da Federico Bisceglia, ne rappresenta la prova eloquente.
Per rendere onore e omaggio alla figura e all’azione di Federico Bisceglia, magistrato modello e di larghe vedute culturali, l’Associazione genitori di Marigliano, presieduta da Massimo Apice, ha indetto ed organizzato il Concorso riservato a coloro che frequentano le Scuole del primo e del secondo ciclo d’Istruzione. L’iniziativa, d’intesa con le Scuole “Giancarlo Siani” e “Marie Curie” di Napoli , e in collaborazione con l’Agenzia per lo sviluppo dei Comuni dell’area nolana e Città della Scienza, si vale del patrocinio della Regione-Campana. Tema del Concorso l’operato e il pensiero di Federico Bisceglia per la diffusione della legalità e la pratica della cultura ambientale. Un progetto formativo, che prevede la produzione di un video o sequenze fotografiche o un testo-saggio, da far pervenire entro il 20 ottobre prossimo all’Associazione genitori-Riferimento scuola. Produzioni e testo-saggio saranno presentati alla “Tre giorni per la Scuola”,la kermesse organizzata dalla Regione – Campania.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto