PromozioneVN Calcio

Cimitile – Al “Magnotti” il Gesualdo passa indenne

Polemiche per una rete annullata ai locali nella ripresa

Termina a reti bianche la sfida del sabato pomeriggio tra Cimitile e Gesualdo: gli ospiti trovano un punticino importante per la classifica, nonostante i poco confortanti risultati delle dirette concorrenti in zona play-out.

LA PARTITA

Gara molto scorbutica fin dai primi istanti di gioco: gli ospiti si difendono a linee serrate ed i locali, oggi in maglia bianca di cortesia, non trovano la chiave di volta utile a scardinare tale fortino allestito da mister Arnone.

L’unico, timido accenno dei granatieri è da ascrivere al minuto 35, quando Imparato, preso in consegna dai difensori centrali, sfugge bene e tenta il tiro. Parata facile di Gubitoso.

Con la sintesi passiamo alla ripresa, nettamente più interessante: il match si infiamma dopo soli quattro giri di lancette con Cittadino, oggi titolare, che si inserisce con i giusti tempi in area piccola ed insacca la segnatura del vantaggio. Per il direttore di gara, la posizione del numero 4 è di fuorigioco, nonostante il replay che sembra solo alimentare dubbi sulla chiamata arbitrale.

Il Cimitile continua a provarci, con il Gesualdo relegato solo alla fase difensiva: al 56′ Aprea esplode un bolide dalla distanza, Gubitoso ci arriva non senza qualche sbavatura; l’estremo difensore però si rende assoluto protagonista al minuto 62, quando disinnesca con un intervento tutto istinto il colpo di testa di Di Meo.

Parte la girandola dei cambi, e con la giusta malizia il Gesualdo riesce a cristallizzare il pareggio a reti inviolate. Al triplice fischio gran merito va agli ospiti che hanno interpretato bene la partita portando via un punticino buono per il morale. Cimitile che prosegue nel buon percorso stagionale ma torna a casa con l’amaro in bocca di due punti persi.

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto