Cronaca

Cicciano – Attentato intimidatorio, a fuoco auto di due consiglieri

Attentato intimidatorio a Cicciano, nei confronti di due consiglieri comunali, Giovanni Capolongo e Aniello Capolongo, che nella scorsa tornata primaverile sono stati eletti per la minoranza nella lista civica con orientamento di centro-destra “Uniti per Cicciano”.

L’attentato si è consumato nelle ore di notte inoltrata, con bottiglie incendiarie, che hanno distrutto le auto dei due consiglieri, parcheggiate nelle immediate vicinanze delle proprie abitazioni, che si affacciano su via Domenico Colasanto e su via Libertà, in quartieri distinti della città.

L’episodio ha scosso e turbato la comunità locale, che si interroga sulle cause e sulle finalità dell’attentato intimidatorio, senza trovare legami nè con l’attività politico-amministrativa dei due rappresentanti della minoranza, nè nella loro attività professionale. E senza dire delle conseguenze che gli incendi delle due auto avrebbero potuto avere sui residenti delle abitazioni lungo le due strade interessate.

Un episodio di lettura indecifrabile, su cui sono in corso le indagini delle forze dell’ordine, con il relativo fascicolo aperto dalla Procura della Repubblica di Nola.

In Consiglio comunale, intanto, votato all’unanimità il documento di solidarietà verso Aniello e Giovanni Capolongo, documento proposto dal Presidente del Consiglio Antonio Amato. Nel documento si evidenzia che l’attentato costituisce un’offesa alla dignità degli uomini e dei cittadini, oltre al costume di civile convivenza che è tratto distintivo di Cicciano.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close