EventiVN Cultura

Castellammare Di Stabia – Veglia di preghiera per Monsignor Cece

Una comunità allargata in lutto, quella che da ieri ha accompagnato in preghiera le celebrazioni dedicate al ricordo dell’arcivescovo emerito Felice Cece, nato a Cimitile dove ha fatto rientro nel pomeriggio accolto dal vescovo di Nola Mons. Francesco Marino, deceduto all’età di 84 anni.

Il percorso in seminario avviato negli anni 50 per la Diocesi di Nola, poi l’ordinazione che si è consolidata nella cattedrale nolana il 5 luglio 1959. Un percorso nella fede, seguendo i valori cristiani, il confronto diretto con le comunità che ne hanno potuto apprezzare il valore umano nel percorso parrocchiale prima dell’importante data del 17 agosto 1984, momento in cui fu nominato vescovo di Calvi e Teano da papa Giovanni Paolo II, ricevendo la consacrazione episcopale il 20 ottobre dello stesso anno nella Cattedrale di Nola dal cardinale Bernardin Gantin.
Comunità pronte ad omaggiare l’uomo e la guida spirituale del territorio, così come accaduto per l’Arcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia, nella serata di ieri la lunga veglia dedicata al ricordo dell’arcivescovo emerito Cece che per ben 23 anni ha guidato la penisola sorrentina ed il comprensorio stabiese.

Messaggi di cordoglio per una testimonianza importante dell’impegno in vita, per la passione con la quale Monsignor Cece si era fatto promotore della solidarietà, delle buone pratiche cristiane sul territorio, anche in virtu’ dell’incarico di arcivescovo di Sorrento-Castellammare, ricevuto da Papa Giovanni Paolo II l’8 febbraio del 1989.

Un’intera comunità che grazie al supporto della rete ha potuto partecipare al particolare momento dedicato al ricordo, aspettando tempi migliori per manifestare, ancora una volta, attraverso il contatto diretto tra fedeli, il riconoscimento a chi ha dato tanto per il territorio, lasciando traccia indelebile del proprio operato.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close