CronacaVN Notizie

Castellammare di Stabia – La situazione del San Leonardo

“4 persone positive (al Sars-CoV2 ndr.) morte questa notte a Castellammare di Stabia nelle ambulanze” è la notizia diffusasi ieri e rilanciata anche dalla vicepresidente del Consiglio regionale campano Valeria Ciarambino. Ciò sarebbe avvenuto “In attesa di un posto letto all’interno del nosocomio” che dal 26 ottobre vive una situazione a dir poco complicata, con ambulanze costrette ad attendere, anche ore, per un posto in reparto e pazienti assisti all’interno delle loro automobili o dei mezzi del 118.

Il tutto mentre all’interno della struttura sono in atto lavori di riorganizzazione per far fronte alla crescente richiesta assistenziale per soggetti Covid positivi, considerando che il pronto soccorso stabiese, all’indomani della conversione a marzo del Sant’Anna di Boscotrecase e ad ottobre del Maresca di Torre del Greco a Covid Center e la chiusura, nelle scorse settimane, del pronto soccorso dell’ospedale di Vico Equense, risulta essere l’unico attivo in un territorio che conta circa 500mila abitanti.

Tuttavia, in relazione alla notizia di ieri del decesso di 4 pazienti Covid, un uomo di 45 anni, tre donne di 80, 88 e 94 anni, avvenuto tra i giorni 10 e 11 novembre 2020, è arrivata quest’oggi una nota da parte dell’ASL.

“La direzione aziendale Asl Napoli 3 Sud e i responsabili del presidio, intendono rettificare le notizie erroneamente riportate. I quattro pazienti Covid non sono deceduti nelle ambulanze in attesa all’esterno dell’ospedale. Gli stessi erano regolarmente ricoverati all’interno del pronto soccorso ed assistiti dal personale medico ed infermieristico”.

“Il pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare – si legge nella nota – durante tutta l’emergenza pandemica non ha mai chiuso e, nonostante le gravi difficoltà operative dovute all’enorme afflusso di pazienti, continua ad offrire i propri servizi sanitari”.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto