PoliticaVN Notizie

Castellammare di Stabia – Il sindaco fa chiarezza sul “Caso ex Cirio”

Una conferenza stampa per far chiarezza su quello che ormai viene denominato “Caso ex Cirio” è quella tenutasi questa mattina presso l’aula consiliare del Municipio di Castellammare di Stabia durante la quale il primo cittadino Gaetano Cimmino ha rimarcato come già dal giorno dell’insediamento fosse viva in lui la volontà di trattare la tematica della riconversione dell’ex area. Una volontà che ha portato il 10 gennaio scorso, al termine di un iter durato diversi mesi, a richiedere il pagamento degli oneri concessori e di quanto era riportato nel provvedimento commissariale del 2016 e poi, l’ 11 marzo di quest’anno dopo che ciò non era avvenuto, al sancire la decadenza del permesso di costruire.

Decadenza del permesso avvenuta, quindi, per l’inottemperanza al pagamento dei tributi che, tuttavia, anche se fossero stati evasi, non avrebbero consentito la realizzazione del progetto di riqualificazione. Infatti la fascia tricolore, alla luce di quanto emerso dalle indagini inerenti alla riqualificazione dell’area, avrebbe fatto ricorso alla legge Madia, come da lui stesso riferito.

Alla conferenza, tenutasi a Palazzo Farnese, era inoltre presente l’assessore ai Lavori Pubblici stabiese Giovanni Russo che ha sottolineato di aver avuto un incontro con il sindaco Cimmino durante il quale gli è stata confermata la piena fiducia della fascia tricolore. Assessore che ha colto l’occasione per chiarire di avere un rapporto, da lui definito “Normale”, con l’onorevole Vozza.

Tags

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close