CastellammareCronacaSenza categoriaVN Notizie

Castellammare di Stabia – Meridbulloni: ore calde per il futuro dello stabilimento

Sono ore calde per gli 81 dipendenti della Meridbulloni in sit-in all’esterno dei cancelli dallo scorso 18 dicembre, quando gli fu comunicata la chiusura dello stabilimento.

Ieri il tavolo voluto dal MISE al quale hanno preso parte, oltre alla proprietà dell’azienda, una rappresentanza sindacale, il sindaco Gaetano Cimmino, l’assessore alle Attività produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello e Alessandra Todde, sottosegretaria allo Sviluppo Economico.

Durante la riunione, da quanto si apprende, si è dovuta registrare nuovamente la chiusura da parte della dirigenza della “Merid” con il governo che in risposta, come riportato dalla stessa Todde “In sinergia con la Regione e la città, metterà a fattor comune tutti gli strumenti di supporto necessari disponibili”.

Già nei prossimi giorni dovrebbe essere convocato un nuovo tavolo. Nel frattempo il presidio degli operai all’esterno della fabbrica continua per il ventottesimo giorno consecutivo.

In questo ore arrivano anche buone notizie. Il sindaco Gaetano Cimmino, con un post sui propri canali social, ha reso noto di esser stato contatto dal gruppo Vescovini, “Pronto a rilevare l’apparato produttivo di Meridbulloni e ad assumere i lavoratori già entro il 1 febbraio”.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto