EccellenzaVN Calcio

Casoria Calcio – Contro la Frattese finisce 2-2

I viola fermano la capolista, campionato riaperto

Casoria – Frattese termina con un pareggio che fa bene solo alle inseguitrici. La capolista nerostellata mantiene la prima piazza in campionato ma ora il vantaggio sul Giugliano si è ridotto ad un solo punto.

A giovarne c’è lo stesso Casoria, ora a 40 punti, ed in piena lotta per un posto playoff.

Il primo squillo è in favore dei padroni di casa: al 13’ Spilabotte si lancia in solitaria e si presenta al cospetto di Maisto, il portiere ospite è decisivo nell’uscita bassa.

1’ più tardi la Frattese passa in vantaggio: gran lavoro palla al piede di Leone, tracciante in favore di Simonetti che fa lo 0-1.

La reazione dei viola, oggi in maglia bianca, è veemente. Ci prova prima Petrarca con una bomba da fuori, ci pensa Maisto a deviare in angolo; poi con Valoroso, il numero 11 colpisce a botta sicura ma Maisto risponde presente.

Si va dunque negli spogliatoi con il vantaggio ospite.

La ripresa vede spingere i padroni di casa ma senza successo.

Al 70’ il subentrato Siciliano approfitta di un’indecisione della Frattese, si lancia verso la porta e batte Maisto per il momentaneo 1-1.

Pareggio che dura pochissimo. Soli 2’ più tardi, Grezio ristabilisce il vantaggio Frattese con una zampata che beffa Maiellaro. Rete numero 16 per il bomber nerostellato.

Le emozioni non sono finite al “Papa” di Cardito. All’85’, il signor Sacchi della sezione di Macerata assegna il tiro dagli 11 metri in favore dei padroni di casa. I locali si presentano sul dischetto con Gioielli che non sbaglia per il definitivo 2-2.

Il Casoria, nel finale, potrebbe addirittura aggiudicarsi l’intera posta in palio: Gioielli cestina una ghiottissima occasione a porta vuota, poi il subentrato Cafaro spedisce il pallone sul palo.

Finisce così questa sfida. Una gara ricca di gol e spettacolo. A 7 giornate dal termine, nel girone A di Eccellenza, è tutto in discussione.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close