EccellenzaVN Calcio

Casoria – Pirotecnico 3-3 casalingo con il San Giorgio

Le due squadre disfano e ricostruiscono, doppiette per Simonetti e Muro

Un match dalle mille emozioni tra Casoria e San Giorgio, alla fine lo scontro tra le due compagini lascia forse più amaro in bocca ai locali, capaci di rimontare due reti di svantaggio, ma anche di concedere un rigore a tempo quasi scaduto.

Una partita vivace, che decolla nella seconda parte della prima frazione di gioco: al 22′ è Muro ad accendere il match, con la sua realizzazione dal dischetto, assegnata al San Giorgio per l’atterramento in area di Di Micco.

Trovato il vantaggio, gli ospiti cercano di capitalizzare il trend positivo impegnando Bardet al 27′, ma l’estremo difensore viola mura la conclusione di Di Micco.

Il Casoria prova a spingere ma non trova il bandolo della matassa, il San Giorgio è pimpante e approfitta dell’opacità dei locali per portarsi sullo 0-2: è il 40′ quando Palumbo riesce ad imbucare per Muro, che buca Bardet e centra la sua personale doppietta.

Il doppio svantaggio ridesta il Casoria, che quasi immediatamente dimezza lo svantaggio: Belmonte viene messo giù in area di rigore, Simonetti trasforma il penalty del’1-2.

L’intervallo è ricostituente per il Casoria, che approccia il secondo tempo con tutt’altra verve: già al 51′ Simonetti potrebbe ristabilire la parità, ma l’intervento di Capece con i piedi ferma la gioia dell’avanti nolano. Tre minuti più tardi ci prova anche Foti su punizione, ma la conclusione termina alta di poco.

Il numero 8 viola ha il piede caldo e lo dimostra al 65′, quando lascia partire un destro di rara potenza e precisione che lascia di sasso Capece e ristabilisce la parità tra le due squadre.

Il San Giorgio è frastornato e dopo soli 5′ dall’eurogoal di Foti subisce anche il goal dello svantaggio: Simonetti si avventa come un falco sulla corta respinta di Capece, che smanaccia male il tiro sbilenco di D’Onofrio, bucando l’estremo difensore ospite per il goal del vantaggio del Casoria.

Il San Giorgio sembra non averne e resta anche in 10 uomini a causa dell’espulsione di Esposito, che in pochi secondi guadagna un doppio giallo per proteste reiterate.

Quando sembrava tutto fatto per i viola, ecco la doccia ghiacciata: all’89’ Esposito atterra in area Ioio, il numero 18 si presenta sul dischetto e trasforma il terzo rigore di giornata, decisivo ai fini del punteggio.

Sarà decisivo, inoltre, anche Capece, per mantenere invariato il punteggio invariato: il portiere granata riscatta l’errore sul goal di Simonetti, mandando sopra la traversa il tiro a botta sicura di Yaya.

Finisce in parità il pirotecnico incontro tra Casoria e San Giorgio: le due squadre disfano e ricostruiscono, per il Casoria mister La Manna vedrà più i due punti persi che il punto guadagnato. Per il San Giorgio un punto d’oro che consente ulteriormente di issarsi dalla linea rossa della zona playout.

Tags

Articoli correlati

Close
Close