Cronaca

Caserta – Reati ambientali: sequestrata area di 15mila mq

Attacco al territorio attraverso sversamenti illeciti e scempi naturalistici. La Guardia di Finanza di Caserta ha scoperto a Castel Campagnano, un’area di 15mila metri quadrati ubicata a ridosso del fiume Volturno, nella quale sono stati rinvenuti oltre 1000 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, oltre ad alcuni automezzi utilizzati per l’attività di movimentazione del materiale, due impianti di tritovagliatura a più bracci, un impianto di betonaggio.
L’attività dei finanzieri è stata attivata dopo osservazioni aeree che hanno consentito di osservare i presunti illeciti ambientali in prossimità degli argini del fiume, ormai indeboliti da precedenti e indiscriminate attività di estrazione di materiale.
L’attività veniva svolta senza le autorizzazioni necessarie all’attività di estrazione. L’accesso sull’area, finalizzato a bloccare l’abusiva attività di estrazione e il connesso illecito smaltimento dei rifiuti, ha portato alla denuncia di un soggetto responsabile, al sequestro dell’area, nonché dei macchinari dell’azienda. La contestuale presenza di militari appartenenti alla Tenenza di Piedimonte Matese, ha tra l’altro consentito la constatazione di violazioni di natura economico-finanziaria, tra le quali la presenza di lavoratori in nero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close