Cronaca

Caserta – Maxi sequestro di sigarette di contrabbando

Avrebbe presentato dichiarazioni infedeli per gli anni di imposta dal 2009 al 2012, per un imponibile complessivo di oltre 18 milioni di euro. Con l’accusa di evasione fiscale, è stato eseguito un decreto di sequestro di beni a carico dell’imprenditore farmaceutico torrese Nazario Matachione. Un provvedimento emesso dalla Procura di Torre Annunziata ed eseguito dal locale Gruppo delle fiamme gialle, che ha interessato beni per circa 8 milioni di euro.

Il provvedimento giudiziario, rappresenterebbe la fase finale di una serie di ispezioni tributarie, iniziate nel novembre 2013, che hanno interessato le varie farmacie amministrate dall’imprenditore a Torre Annunziata, Torre del Greco e Portici. Una lunga e attenta verifica che avrebbe consentito di ricostruire un presunto volume di affari delle singole farmacie, e la conseguente indebita appropriazione di ingenti disponibilità finanziarie, che sarebbero state generate attraverso artificiose operazioni contabili.

Gli accertamenti patrimoniali, hanno portato i finanzieri, ad individuare liquidità finanziarie, polizze assicurative e beni immobili, che sono stati sottoposti a sequestro per un valore prossimo agli 8 milioni di euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close