Cronaca

Campania – Vigilanza Asl, annullata la gara

Resta ancora da affidare il servizio di vigilanza armata e non presso le Asl della Campania. Era stata indetta una procedura aperta, suddivisa in 7 lotti, per l’affidamento quinquennale dei servizi di vigilanza armata , custodia-portierato, e altri servizi di vigilanza presso le sedi delle Asl della Campania, con aggiudicazione ed a fronte di un massimale complessivo di oltre 222 milioni di euro. Una gara indetta dalla Società Regionale per la Sanità, il 12 maggio del 2015, dopo l’annullamento del precedente affidamento.

Un monte ore definito dalle reali necessità trasmesse dalla singole Asl. Nell’ambito del lotto 2 destinato anche all’Asl Napoli 2 nord,  quelli dell’Asl Napoli 3 Sud, acquisiti da Soresa, avrebbero avuto una previsione di monte ore di 135.200 per la vigilanza armata e 143.900 per custodia e portierato. Con deliberazione del Commissario straordinario del 18 marzo 2016, l’Asl Na3 Sud, avrebbe evidenziato che la procedura precedentemente bandita, sarebbe stata fondata su un monte ore totalmente inferiore alle reali necessità dei presidi e degli uffici, rispondenti a 167.770 ore per la vigilanza armata e 257.717 per la non armata.

Una differenza che avrebbe reso inopportuna la prosecuzione dell’intera gara, che ricordiamo era stata suddivisa in 7 lotti per consentire ai vari operatori economici di presentare offerte per tutti i lotti, con un limite di aggiudicazione di due lotti in favore del medesimo operatore. Il singolo ritiro dalla gara del lotto 2, modificherebbe lo scenario di gara iniziale. Da qui l’annullamento della procedura decisa dal CdA di Soresa il 26 aprile scorso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto