Senza categoria

Campania – Elezioni, Noi Consumatori raccoglie firme per il rinvio

Appello di Noi consumatori – la benemerita associazione che assolve un’importante funzione di orientamento e sostegno ai bisogni sociali privi di tutela- presieduta dall’avvocato Angelo Pisani. E’ diretto al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per chiedere il rinvio delle elezioni settembrine a tempi migliori e più sicuri rispetto alle criticità diffuse dal Covid-19, il cui stato endemico proprio in questi giorni solleva molteplici preoccupazioni, da una Regione all’altra, al Nord come al Sud.

Sono criticità di ordine sanitario che si combinano con quelle della sempre più generalizzata e diffusa crisi economica e di interi comparti produttivi, specie nel settore terziario, che fa capo al commercio, alla ristorazione e al turismo. Per dire No agli election days, in agenda il 20 e il 21 settembre prossimi, Noi consumatori ha lanciato la sottoscrizione della petizione popolare, nella quale sono rappresentate le ragioni, per le quali è scelta giusta ed opportuna la proposta, “allo scopo di evitare file, assembramenti, promiscuità e pericoli per la salute pubblica, ma anche farse e mortificazioni per la democrazia”.

Nelle motivazioni del documento, aperto alla libera sottoscrizione di cittadini e cittadine, si sottolinea l’importanza sia delle elezioni regionali che di quelle comunali, che incidono sui governi dei territori, ma anche del referendum confermativo sulla riforma costituzionale approvata dal Parlamento, in ordine alla riduzione del numero dei deputati e dei senatori. Un’importanza, che non solo richiede la massima conoscenza ed informazione possibile sulle tematiche al centro del confronto elettorale, ma anche e soprattutto la partecipazione. Conoscere, per decidere in democrazia è esercizio di responsabilità e dovere civico, così come lo è la fattiva partecipazione alla vita della comunità di cui si è cittadini.

Sotto questo profilo, l’associazione ritiene che, perdurando le criticità indotte dal Covid-19, la partecipazione agli election days rischia di essere ridotta ai minimi termini, anche e soprattutto per le disposizioni e misure di sicurezza che dovranno essere osservate, con controlli adeguati e verifiche puntuali. Una situazione che indurrà molti a rinunciare all’esercizio del diritto-dovere del voto.

Il sigillo alla petizione è espresso dall’esortazione, per la quale “è meglio impegnarci tutti per la difesa della salute pubblica e il ritorno alla normalità”. Il problema c’è, non va negato né eluso. Noi consumatori, l’ha posto.

Tags

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close