Cronaca

Campania – Corpo Forestale: M5S contro il taglio dei fondi

Un no netto ai tagli ai fondi destinati al corpo forestale dello stato, è stato dato dal M5S, attraverso un’interrogazione parlamentare. Il taglio di quasi 4 milioni di euro, penalizzerebbe le attività del corpo, fortemente impegnato nella repressione dei fenomeni dei traffici illeciti e degli smaltimenti illegali, sugli inquinamenti e sui danni causati dai reati ambientali. Un’operazione a 360 gradi di tutela ambientale, fortificata dalla tecnologia che ha consentito il ritrovamentoo di rifiuti interrati, ed in prima linea nella lotta agli eco-reati.

Stando ad un rapporto di legambiente, la Forestale ha accertato nel 2013, oltre 10mila reati ambientali contro i soli 65 della polizia di stato, e con l’entrata in vigore di nuovi 5 reati nel codice penale, risulta importante poter contare sul lavoro di uomini e donne, che con modalità specialistiche, lavorano, indagano e reprimono, azioni di inquinamento e disastro ambientale, e nel giorno dell’enciclica di Papa Francesco sul creato, la vigilanza delle sentinelle della forestale non può essere indebolita ma rafforzata, perchè l’ambiente è uno e va salvaguardato, per non sacrificare il lavoro di lunghi anni e per onorare i tanti morti che a causa dell’inquinamento, sono diventati i martiri di uno scempio che va arrestato senza se e senza ma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button