EccellenzaGirone HGirone IPromozioneSerie DVN Calcio

CalcioMercato – Tutte le mosse di mercato delle campane

Continuano gli intrecci di mercato in Serie D, Eccellenza e Promozione

Il calciomercato è in continuo divenire regalando non pochi colpi di scena.

Partendo dal girone H di Serie D, il Gragnano continua a perdere pezzi: è oramai certo l’addio del classe ’98 Talia. L’esterno d’attacco ha salutato mister Campana e compagni non abbandonando però la categoria. L’ex Sarnese ha accettato la corte del Rotonda, fanalino di coda nel girone I, seguendo così altri due ex Gragnano, Chiavazzo e Pastore.

E proprio da Gragnano arriva un calciatore importante per il Pomigliano. Il presidente Pipola sta facendo carte false per salvare il “Pomi” assicurandosi, per il momento, la firma di Raffaele Poziello, di professione esterno offensivo, autore fin qui di 4 realizzazioni in campionato. Poziello non sarà il solo a vestire la maglia granata, con l’ex Gragnano ci sarà Giovanni Liberti, centrocampista centrale classe ’96. Liberti, già protagonista con i colori granata nella stagione 2015/2016 viene dal Corigliano. Ai saluti tre calciatori, si tratta di Moi, Platone e De Luca. In uscita c’è anche La Montagna, in attesa di sistemazione.

Potrebbe concretizzarsi il sogno Tiscione per il Savoia. I biancoscudati hanno corteggiato a lungo l’esterno d’attacco che oggi si trova clamorosamente senza contratto dopo aver rescisso con il Latina. L’affare potrebbe realizzarsi. Nel frattempo la società di Torre Annunziata ha acquisito le prestazioni di John Ayina, esterno d’attacco, che non esclude un probabile arrivo dello stesso Filippo Tiscione.

Un acquisto e una cessione in piena linea verde per il Sorrento: è ufficiale l’acquisto a titolo definito del terzino sinistro Micheal Scarf. Il classe ’99 arriva dall’Avellino, dopo aver vestito le maglie di Napoli e Carpi. In uscita c’è il portierino Lorenzo Leone, classe 2000. Il promettente estremo difensore saluta per motivi personali Sorrento, accasandosi al Monterosi, formazione impegnata nel girone G di Serie D.

La Sarnese blinda la porta con un estremo difensore pescato dal campionato campano d’Eccellenza. Si tratta di Giovanni Scognamiglio che lascia l’Aversa Normanna per salire di categoria. Il classe ’98 avrà il compito di mettere in difficoltà Pompilio Cusano nella scelta del numero 1, quasi sempre affidato a Mennella. In arrivo anche un centrocampista, si tratta di Gennaro De Simone, classe ’97, ex giovanili del Napoli. In uscita, potrebbe andare in Eccellenza, sponda Virtus Avellino, il 2000 Pietro Caruso.

Molto attiva in queste ore la Gelbison Vallo sia in entrata che in uscita. La compagine di Vallo della Lucania ha accolto in rossoblù prima il difensore Vincenzo Chiochia, poi il centrocampista classe ‘96 Raoul Vaccaro, ex Portici. Hanno già salutato mister De Severo e compagni i seguenti calciatori: Ravanelli, Pascuccio, Manzillo, Tandara ed Evacuo. Quest’ultimo è fortemente cercato dalla Nocerina, i molossi stanno facendo bene nell’aggregato I di Serie D.

Spostandoci nel girone I, il Portici rimpiazza bomber Sorrentino con un altro bomber d’esperienza: si tratta di Giancarlo Improta, classe 1987, ex Campobasso. Tra Serie C e Serie D più di 100 segnature per lui, un ottimo innesto per mister Chianese e soci.

Nel girone G, l’Avellino ne fa fuori addirittura sei. Sono infatti ai saluti i difensori Andrea Nocerino e Vladimir Mikhaylovskiy, il centrocampista Gennaro Acampora e l’attaccante Michael Ventre, tutti svincolati. Scarf è andato al Sorrento mentre Totaro e Urbanski rientreranno rispettivamente alla Salernitana e al Cagliari.

In Eccellenza, mister Carlo Sanchez si regala un centrocampista di ottimo livello: stiamo parlando di Giuseppe Esposito Lauri, proveniente dal Nola e sceso di categoria per supportare la causa rossonera.

Chiudiamo con il mercato allenatori: Vincenzo La Manna è il nuovo allenatore della selezione Under 19 campana al Torneo delle Regioni 2019 che si terrà in Lazio.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close
Inline
Inline