Cronaca

Avellino – Blitz antiassenteismo all’Asl, 21 indagati

Condotte anomale di dipendenti dell’Asl di Avellino sarebbero state rilevate dagli agenti della polizia di stato, che hanno notificato 21 provvedimenti cautelari di sospensione dal servizio, a carico di altrettanti dipendenti. Amministrativi, medici e paramedici sono accusati di truffa, con quattro degli indagati finiti agli arresti domiciliari.

Un anno di indagini per arrivare alle notifiche odierne. Tutto era iniziato a seguito di alcuni controlli effettuati negli uffici dell’Asl avellinese, e dove alcuni dipendenti erano risultati assenti dal posto di lavoro. Da questo la necessità di imbastire una attività investigativa e di monitoraggio di quanto accadeva vicino alla macchinetta marcatempo. Con il supporto delle immagini di una telecamera nascosta, gli investigatori avrebbero evidenziato la condotta irregolare dei dipendenti, che si allontanavano dal posto di lavoro per diversi minuti ma anche per molte ore, a bordo delle proprie auto. L’azione degli indagati avveniva con disinvoltura, irridendo con ironici saluti e gesti volgari. Gli investigatori avrebbero rilevato anche il comportamento di una guardia giurata che avrebbe tentato di rimuovere una delle microcamere nascoste dagli agenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close