PoliticaVN Notizie

Avellino – Bandi di sostegno economico per il rilancio del Centro storico

Il servizio di Gianni Amodeo

14 progetti approvati ed è in fase di completamento la redazione dei correlati progetti esecutivi cantierabili, per una dotazione di finanziamenti pubblici,pari a 16 milioni di euro, resi disponibili per l’amministrazione comunale di Avellino, nel quadro del Piano operativo dei Fondi europei di sviluppo regionale della Campania 2014\2020, sulla base dell’Accordo di programma, sottoscritto  un mese fa dal presidente Vincenzo De Luca e dal sindaco Gianluca Festa. Un adempimento che dà il “via libera” all’attuazione del Programma integrato della Città sostenibile, con cui il capoluogo dell’Irpinia punta a realizzare una serie d’importanti ed organici  interventi, con cui migliorare  e potenziare al meglio possibile la propria dimensione di vivibilità urbana e sociale.

            Un percorso,  che si è concluso sul versante della procedura politico-amministrativo; ed era stato aperto dall’Ente di piazza del Popolo, con la guida de sindaco Paolo Foti, proseguito con le brevi parentesi di gestione esercitate  dal sindaco Vincenzo Ciampi edalcommissariostraordinario,ilprefetto Giuseppe Priolo. Un percorso progettuale  che fa leva  su quattro obiettivi tematici, dalla preservazione e tutela dell’ambiente al sistema di transizione verso l’eco- sostenibilità ambientale a basse emissioni di carbonio, dalla promozione per l’inclusione sociale al miglioramento delle competitività delle piccole e medie imprese. Sonoobiettivitematici, tra cui sono particolarmente interessanti quelli mirati sul sistema integrato d’accesso alla Smart City, sul varo dell’Istituto di ricerca per le devianze dello sviluppo e sulle disabilità della prima infanzia, sugli alloggi a rotazione e sul Parco dell’infanzia, nel quartiere Valle. Di rilievo, il Centro servizi per i giovani da attivare nel complesso nell’Antica Dogana, a cui sono destinate risorse per tre milioni e mezzo.

            In corsia per il primo input attuativo del Programma, sono, intantoi, due bandi per il valore di un milione e mezzo in totale, per proposte progettuali  mirate  sul rilancio del Centro storico della città, che, dopo il terremoto dell’80 ha perduto gradualmente la portata attrattiva, da cui era connotato e animato. La dotazione di un bando è pari ad 840 mila euro ed è destinata sostenere progetti per il commercio,l’artigianato, i servizi e le imprese sociali; l’altro bando è dotato di risorse per 660 mila euro ed è correlato alle proposte progettuali per attività sociali e turismo. I contributi erogabili per il primo bando possono raggiungere i 70 mila euro, per il secondo bando la soglia raggiungibile è pari a 40 mila euro; per l’uno e l’altro, il contributo minimo non è inferiore ai 15 mila euro. Le proposte progettuali per i due bandi vanno presentate entro il 7 ottobre.

            Per l’intera gamma dei progetti del Programma, è di primaria rilevanza attuarli in pieno e con congruità dei tempi, spendendo bene i 16 milioni disponibili, suscettibili d’incremento per altri sei milioni. E già novembre l’Ente di piazza del Popolo  prevede l’erogazione dei finanziamenti.  

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close