CronacaVN Notizie

Avellino, 41° anniversario del terremoto d’Irpinia

1 minuto e 20, questa la stima della durata della prima scossa del 23 Novembre 1980; 19.34 l’orario del momento che avrebbe cambiato la storia; un’insolita calda giornata di novembre, interi territori sbriciolati dalla potenza del sisma di magnitudo 6.9, con epicentro in Irpinia, con potenza tale da colpire la Basilicata, una limitata area della Puglia.

Ed il bilancio sarà pesante, oltre 2500 i morti, circa 9 mila i feriti, 300 mila le persone costrette ad abbandonare i propri luoghi d’origine. Interi paesi completamente rasi al suolo, da Sant’Angelo dei Lombardi a Lioni, e poi ancora Conza della Campania, Castelnuovo di Conza, altri gravemente danneggiati e isolati per giorni.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto