PoliticaVN Notizie

Avella, Vincenzo Biancardi sindaco – La continuità per lo sviluppo possibile della città

Il servizio di Gianni Amodeo

Stabilità e continuità amministrativa, sono state le coordinate del programma politico proposto dalla formazione civica della Colomba, nel chiedere il consenso dell’elettorato per la governance della città, per il quinquennio 2021\2026. Un patto da rinnovare, per dare seguito al decennio d’azione amministrativa, nel corso del quale alla guida dell’Ente di piazza Municipio è stato l’avvocato Domenico Biancardi per due mandati consecutivi, non più candidabile per le funzioni di sindaco, e che, tuttavia, resta a palazzo di città da semplice consigliere, gratificato da oltre mille preferenze. Un dato statistico di riconoscimento e affermazione personale, in virtù del quale, il sindaco uscente – da solo- ha quasi eguagliato quello della quota complessiva dei voti della formazione civica dell’alternativa -Cambia Avella-, che ha sostenuto l’elezione a sindaco dell’avvocata Chiara Cacace.

Il patto è stato rinnovato dall’elettorato, con oltre tre mila voti, con uno scarto di due mila voti e più su Cambia Avella, con l’elezione a sindaco di Vincenzo Biancardi, medico di professione, già alla guida dell’amministrazione cittadina, che riceve il testimone dal fratello, l’avvocato Domenico Biancardi, presidente della Provincia di Avellino. Un apertura di credito larga, che la Colomba è chiamata ad onorare.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto