EventiVN Cultura

Avella – I Baustelle incontrano l’Orchestra napoletana di jazz

Tappa all'anfiteatro romano per il Pomigliano Jazz in Campania.

AVELLA – Settimana senza respiro con eventi a catena per la 23esima edizione del Pomigliano Jazz in Campania, dopo le tappe di Pollena Trocchia ed Ottaviano, prosegue la manifestazione nella consolidata cornice dell’Anfiteatro romano di Avella, da anni location di almeno uno degli appuntamenti dell’importante rassegna musicale campana.

Rassegna musicale ma non solo, in virtù delle diverse aree di pertinenza rispetto alle quali il Festival continua a svilupparsi, dalla valorizzazione di territori fino alle bellezze ed alle eccellenze locali. Chiaro il filo conduttore nel suono di qualità che da anni caratterizza il Festival, fin dalle prime battute con obiettivo puntato ben oltre la pura organizzazione dello spettacolo, in virtù di un progetto di più ampio respiro che parla di creazione, innovazione, territori di sperimentazione.

E sono questi elementi che hanno caratterizzato l’incontro tra la musica dei Baustelle e l’Orchestra Napoletana di Jazz con una sezione di fiati diretta da Mario Raja, contaminazione tra mondi musicali apparentemente differenti che si sono incrociati nel riarrangiamento di alcuni dei brani noti della band toscana. Il risultato, quello di una ricca la scaletta, frutto della dosata interazione tra composizioni di una carriera che viaggia verso il ventennio dal primo album, con spazio ad estratti dagli ultimi due lavori discografici, l’amore e la violenza vol. 1 e 2, intervallati da tracce di storia targata Baustelle.

Standing ovation finale per lo spettacolo complessivo, segnale di apprezzamento del folto pubblico accolto nella suggestiva cornice dell’anfiteatro avellano. Obiettivo contaminazione tra approcci diversi al suono al Pomigliano Jazz, esperimento riuscito.

Articoli correlati

Close
Close