CronacaVN Notizie

Area Nolana – Ospedale, sindaci al lavoro per garantire l’apertura del Pronto Soccorso

Nuova chiusura e nuova riapertura, questa volta si spera definitiva. È ancora una volta la situazione del pronto soccorso del “Santa Maria della Pietà” a far preoccupare cittadini ed istituzioni, che chiedono e pretendono chiarezza sull’operatività in caso di emergenza della struttura sanitaria.

A far scattare l’allarme, come al solito, ci hanno pensato i social. Denunce e segnalazioni di una nuova chiusura che sarebbero pervenute al primo cittadino nolano, Gaetano Minieri, che già nella serata di ieri avrebbe riscontrato la mancata operatività del pronto soccorso, aperto a soli codici rossi.

Una situazione di incertezza che ha nuovamente gettato nello sconforto i cittadini, che non hanno fatto mancare il proprio disappunto, esternato sulle bacheche dei social. Così i sindaci dell’area nolana hanno deciso nuovamente di fare fronte comune e di agire concretamente.

Convocato questa mattina un tavolo d’urgenza con la direttrice sanitaria dell’ospedale Daniela Schiavone, dove alla presenza delle fasce tricolori di Nola, Casamarciano, Camposano e Roccarainola, è stato effettuato un nuovo check-up del pronto soccorso, ancora prigioniero di situazioni di commistione COVID – non COVID che ne pregiudicherebbero la piena efficienza.

Da qui la decisione di dedicare tutto il piano -1 del nosocomio al ricevimento delle urgenze, con percorsi ad hoc da allestire entro le 24 ore per diversificare le entrate per pazienti sospetti COVID ed urgenze per casi non COVID.

Emergenza nell’emergenza. Nonostante gli importanti sforzi organizzativi e logistici messi in campo dalla direzione del Santa Maria della Pietà e dall’ASL Napoli 3 in generale, l’attenzione sul nosocomio nolano non accenna a diminuire.

Si procede a piccoli e ben ponderati passi, tenendo ben presente che la coperta è corta, tesa da un lato dai numeri della pandemia e le difficoltà, strutturali ed ataviche, della struttura dall’altro. Resta l’importanza strategica del Santa Maria della Pietà, unico presidio ospedaliero al servizio di una platea di circa 500mila cittadini, quotidianamente alle prese con la richiesta di garanzie ai rispettivi sindaci.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto