Politica

Angri – Nomina D’Aniello, FdI fuori dalla maggioranza

Dalla nomina di Maria D’Aniello, nuovo assessore della Giunta Ferraioli, alla presa di posizione del commissario cittadino di Fratelli d’Italia Armando Lanzione e del consigliere Ivan Lanzione, che hanno preso le distanze dalla maggioranza, annunciando la scelta di continuare l’esperienza amministrativa da indipendenti. E’ stata la prima conseguenza di una nomina che da mesi non trovava consensi ampi all’interno delle forze di centro destra, di riferimento al partito della Meloni. Su D’Aniello vi era un veto perché considerata di diretto riferimento di Antonio Squillante, per aver avuto contrasti, a colpi di comunicato, con Lanzione, perché la sua nomina non sarebbe stata concordata attraverso l’ascolto con le parti politiche interessate. Motivi che avrebbero portato Lanzione a valutare negativamente la scelta del sindaco Ferraioli.

Dunque un fronte di maggioranza che si incrina e si indebolisce con la seconda dichiarazione di indipendenza dopo quella di Vincenzo Ferrara. Un cammino amministrativo che in otto mesi ha visto già avvicendarsi tre assessori, segno di difficoltà oggettive nel gestire gli equilibri tra le forze multicolori, di destra e di sinistra, che sostengono il sindaco Ferraioli.

Ora la decisione assunta porterebbe Lanzione ad essere libero da vincoli, a riorganizzare il partito, ad imporre ad Antonio Mainardi, unico consigliere di Fratelli d’Italia, una scelta: prendere le distanze dalla maggioranza o uscire dal partito. Ma sarebbe l’intero centro destra, con i rappresentati di Forza Italia, ad essere chiamato a prendere coscienza della realtà, con Lanzione pronto a fare da apripista per nuovi confronti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto