Cronaca

Angri – Il bilancio alimenta confronto in maggioranza

Una maggioranza in fibrillazione con il Bilancio al centro degli scontri verbali, che avrebbero coinvolto la Giunta Ferraioli e qualche assessore in particolare. Un documento di Previsione, costruito dall’assessore dimissionario Padovano, in sinergia con gli uffici competenti, applicando il metodo armonizzato che dovrà azzerare entro il 2018, tutti i residui attivi e passivi, garantendo un bilancio reale basato su entrate e uscite certe. Un’elaborazione non facile, vista la situazione contabile complessa. Nessuna leggerezza, nessuna imposizione; questa la linea adottata dagli uffici, che hanno lavorato molto per arrivare al documento finale, che sarà sottoposto al voto del consiglio comunale, il prossimo 15 giugno.

L’assenza di fondi per la ricomposizione dello staff del sindaco, 100 mila euro circa; il rinnovo a tempo dei geometri che garantiscono operatività all’ufficio tecnico, non avrebbero rispettato le attese di qualche assessore, che in ‘rotta’ si sarebbe assentato al momento del voto. Ancora prese di posizione, giudicate da qualcuno eccessive, per una situazione economica particolare che non permetterebbe nulla oltre l’ordinario. Ovviamente la scelta che sarebbe stata adottata, potrebbe rappresentare anche la posizione del gruppo politico di riferimento, ipotizzando per conseguenza, un voto contrario in Consiglio. Se così fosse, la tenuta dell’amministrazione Ferraioli sarebbe in bilico. Ma all’estrema ratio, si opterebbe per votare il documento, lasciando al gruppo la valutazione politica delle scelte adottate in Giunta e quelle successive in Consiglio. Sono ormai mesi che all’azione amministrativa si contrappone un’azione ostruzionistica che alimenta le giuste riflessioni dell’opposizione.
In molti non riescono ancora ad avere una visione collettiva dell’impegno politico assunto, circa un anno fa, con il sostegno del voto popolare. Il sindaco Ferraioli continua a gestire la sua amministrazione in un modo democratico, ascoltando tutti nel rispetto dei ruoli, lavorando al di là dalla superficialità e dalle ipocrisie, portando avanti quei progetti utili alla comunità, in attesa che la squadra amministrativa si ritrovi nei progetti e nei comuni ideali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds