Politica

Angri – Anagrafe edilizia, completata la digitalizzazione

È terminata la digitalizzazione dei permessi e dei condoni edilizi ad Angri. Ammontano a 3.250 le pratiche lavorate dall’Archivia Solution per conto del Comune, per un importo di 13mila euro. L’obiettivo è l’elaborazione dell’anagrafe edilizia e l’individuazione degli insediamenti abusivi. Intanto concluso a ottobre il ciclo di incontri partecipati tra l’amministrazione e i cittadini, si attende la redazione del piano urbanistico, dopo la discussione del preliminare.

Rientreranno nel Puc anche i quattro progetti di housing sociale presentati dagli imprenditori Russo Maria, Giuseppe Raiola, Benincasa srl e De Cola Costruzioni, che il 31 gennaio sono stati convocati dall’ente, per valutare le varianti da applicare al piano regolatore. E infine l’area delle ex Mcm dell’imprenditore Antonino Russo, che ha presentato un progetto ah hoc attraverso la legge sul piano casa. La consulta si interroga su come il Puc riuscirà a rispondere alle richieste di trasformazione urbana ed economica della città, e in materia di interventi edilizi il presidente Christian De Vivo chiede: «A luglio del 2011 il consiglio approvò il punto che vietava la possibilità di destinare altro suolo libero all’edilizia abitativa. Ci chiediamo, quindi, come possa conciliarsi questa decisione con quella espressa nel preliminare del Puc, che prevede invece la realizzazione di centinaia di nuovi vani».

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close