PoliticaVN Notizie

Marigliano – Amministrative, corsia libera per la coalizione Pd-civiche, candidato Giuseppe Jossa

Il prospetto con cui si annuncia la campagna elettorale, per acquisire la guida dell’amministrazione comunale a Marigliano con il voto del 20 e 21 settembre può considerarsi definito proprio in queste ore di vigilia per la presentazione delle liste e delle candidature, con il tocco finale dell’accordo tra il Partito democratico e liste civiche di varia estrazione e trasversali ai partiti cittadini.

È una compagine che per la candidatura a sindaco propone l’avvocato Giuseppe Jossa, consigliere della Città metropolitana di Napoli e capogruppo dei dem nell’assemblea di santa Maria La Nova. I dem saranno presenti con il proprio simbolo partitico, mentre le formazioni civiche adotteranno loghi comuni; e sono formazioni che rapportano sia al centrodestra tradizionale, in specifico a Forza Italia, che in città esprime il parlamentare Paolo Russo ed il consigliere regionale Ermanno Russo, ex-assessore nella giunta Caldoro, sia al moderatismo centrista, espresso dall’ex sindaco e consigliere regionale del Partito popolare, l’on.le Sebastiano Sorrentino.

La candidatura di Jossa è la risultante di un complesso e travagliato processo che ha attraversato soprattutto il Partito democratico cittadino, dopo l’arresto dell’ex sindaco Antonio Carpino. Un processo, da cui è scaturita la dissociazione di una parte della coalizione di centro-sinistra, a guidadem, già pronta per il varo del Carpino-bis. È la parte, che propone per la candidatura a sindaco l’ingegnere Vincenzo Esposito; una coalizione, a sua volta, civica di centrosinistra, a cui qualche giorno fa ha aderito Progetto sociale, rinunciando alla presentazione del proprio candidato sindaco.

Jossa ed Esposito si propongono alla guida di due coalizioni che appaiono strutturate e ben radicate nella realtà cittadina, fortemente scossa e segnata dalle vicende che hanno interessato l’Ente di piazza Umberto primo, con grave danno d’immagine della città, in ordine alle collusioni tra la politica e gli interessi di camorra; collusioni, sulle quali è chiamata a pronunciarsi la magistratura, in sede di processo.

È una contrapposizione, in cui c’è tanta parte della storia politica ed amministrativa della città degli ultimi tempi. E sarà importante comprendere e verificare con quali capacità di progettualità e di affidabilità nella qualità delle candidature, le due coalizioni si proporranno al giudizio dell’elettorato.

Salvo novità tra domani e sabato, sarà questa la partita che investirà il futuro di Marigliano, nella quale giocherà un proprio ruolo di stimolo e pungolo la lista Oxigeno, che propone Saverio Lo Sapio per la candidatura a sindaco.

Un quadro dove si inserisce la lista, già resa pubblica, del Movimento 5 Stelle, con 17 candidati consiglieri, puntando su Maurizio Sena quale candidato primo cittadino. Una presenza, quella dei pentastellati, che a Marigliano non ha prodotto alcuna intesa con il Pd, contrariamente quanto avvenuto nella vicina Pomigliano d’Arco.

Tags

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close