Cronaca

Agro Nocerino – ”Europa-Agro”: accordo di programma per 7 comuni

Generare aggregazione per poter accedere ai bandi europei 2015-2020, ultimo treno utile per ottenere finanziamenti. Dal 2020 l’Italia uscirà dal beneficio dei fondi strutturali, e fino a quella data i comuni potranno partecipare ai bandi solo attraverso la forma dell’aggregazione. Il primo bando interesserà opere relative a povertà urbana, integrazione migranti e rifugiati, transizione energetica, occupazione e competenze nell’economia locale. Sono i parametri pubblicati il 15 dicembre scorso, per Azioni Urbane Innovative, con una disponibilità economica per 80 milioni di euro. Bando aperto a realtà urbane superiori ai 50 mila abitanti. Da qui la necessità di disciplinare un accordo di programma che ha interessato 7 comuni dell’Agro Nocerino, con territorialità contigue, costituenti un agglomerato urbano, superiore ai 130mila abitanti.

Angri, Corbara, Pagani, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Sant’Egidio Monte Albino, Sarno. Un’aggregazione denominata ”Europa-Agro” che potrà determinare una maggiore capacità di accesso ai fondi comunitari e regionali, una riduzione dei costi di progettazione e gestione degli interventi. Un accordo il cui testo è composto da 20 articoli che ha stabilito in San Marzano sul Sarno il comune capofila, che sarà la stazione Unica Appaltante, farà da interfaccia con l’Unione Europea, coordinerà gli Enti aggregati, potrà conferire incarichi esterni. Ogni Ente parteciperà con una percentuale di costi già definiti in base agli abitanti sul totale. Sul tema la ”povertà urbana” i sette comuni parteciperanno con una quota fissa di 2mila euro. Ogni progetto potrà essere finanziato fino a 5 milioni di euro nel limite dell’80% dell’importo complessivo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto