Girone GSerie DVN Calcio

Afragolese-Savoia: la vigilia del derby campano

Un derby che può segnare la svolta per una stagione che sta prendono una piega imprevista. 3 punti per uscire dalla zona calda della classifica o riprendere la corsa alle prime posizioni. Afragolese e Savoia si affrontano domani alle 14.30 al “Vittorio Papa” di Cardito.

Settimane difficili quelle vissute dai rossoblù. A gennaio l’arrivo degli ex Savoia mister Luigi Squillante e del Direttore Sportivo Marco Mignano, la cui permanenza è stata però molto breve. Prima le dimissioni del DS poi l’esonero, dopo appena 3 gare, dell’allenatore.

A inizio marzo l’annuncio della messa in vendita della società “A seguito delle innumerevoli proteste, delle numerose offese personali gratuite e nel rispetto del pensiero dei tifosi ultras e di tutti coloro che reputano opportuno un cambio societario” si legge nella nota con la quale è stata diramata la notizia e che chiarisce “Fino a quando non perverranno progetto ed offerta idonei, la Società continuerà a mantenere gli impegni assunti fino a fine campionato”.

Situazione traballante le cui conseguenze si sono viste anche in campo. Dopo le positive prime 3 gare di inizio stagione, un pareggio e due vittorie raccolte, sono state 12 le sconfitte di cui 7 di fila.

Striscia negativa interrotta solo dalla vittoria di domenica scorsa per 2-0 contro il Gladitator.

La situazione di classifica non è delle più semplici, 16 punti che significano 14° posto con 20 gol fatti e 32 subiti. Sono però 2 le partite non disputate dall’Afragolese che, in caso di bottino pieno, si poterebbe fuori dalla zona play-out.

Di scossoni tecnici e societari ne sa qualcosa anche il Savoia. Prima l’esonero ad inizio febbraio di mister Salvatore Aronica, sostituito da Mauro Chianese, e poi le dimissioni del Team Manager e del direttore sportivo Carlo Musa.

Gli Oplontini che all’andata avevano battuto 2-0 l’Afragolese, giocando una delle gare più convincenti della stagione, si trovano ad affrontare un periodo assai delicato.

6 pareggi in altrettante gare giocate, con le ultime 5 conclusesi a reti inviolate, che ne fanno da un lato la difesa meno battuta assieme al Latina, ma anche uno degli attacchi meno prolifici.

Bianchi sesti in classifica a pari punti con il Muravera, con una gara da recuperare, si sono visti superare anche dalla Nocerina.

Risultati tutt’altro che convincenti, con un atteggiamento in campo che soprattutto sotto porta va rivisto, manca troppo spesso cattiveria e precisione. Che il derby di domani possa rappresentare la svolta è quanto si augurano i tifosi che al termine del match con la Vis Artena, all’esterno del Giraud, avevano avuto un confronto con la squadra.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto