VN SportVolley

Vulcano Buono – KO a domicilio con lo Scafati

Sconfitta amara per le ragazze del Vulcano Buono Nola nel 18esimo turno del campionato di serie C femminile. Il team allenato da coach Giorgio Franco è stato infatti fermato a domicilio dal Tecnocompositi Scafati con il punteggio di 1-3 al termine di una partita bella e ricca di pathos. In virtù di questo risultato, per la prima volta in stagione, il Vulcano Buono Nola si ritrova fuori dalla zona playoff agguantata invece dalle scafatesi a quota 42 punti (+2 sulle nolane). Ad aumentare il rammarico nel post partita con lo Scafati ci hanno poi pensato le notizie provenienti da Barra dove il Centro Ester di coach Vitale ha battuto la Zeus Fiamma Torrese al tiebreak accorciando ulteriormente la classifica in zona playoff.

Partita a dir poco scoppiettante quella ammirata al PalaMerliano. A partire meglio sono le ospiti che dopo qualche scambio di studio prendono il largo (11-16) grazie all’ottima intesa tra capitan Villani in regia e Stanzione e Teresa Esposito a rete. Il Vulcano Buono prova a rispondere con Pericolo ed Esposito ma è tutto inutile perché il primo set è del Tecnocompositi con il parziale di 17-25. Da segnalare in avvio l’infortunio al ginocchio occorso alla palleggiatrice bruniana Ilenia Sellitto (verrà valutato in settimana) sostituita egregiamente da Alessandra Pasciari. Nel secondo set il trend non cambia: Giacobbe e De Martino provano a scalfire la difesa scafatese ma le ragazze di coach Bifulco si superano anche sugli attacchi a colpo sicuro fiaccando il morale delle padrone di casa. A prendere in mano le redini del gioco sono Esposito e Piemonte in una frazione chiusa dallo Scafati sul 19-25. Proprio al cambio di campo però si registra un altro inconveniente quando l’impianto di illuminazione del PalaMerliano va in tilt causando un blackout di circa 20′. Il tempo di far scaldare nuovamente i fari e poi si riprende con il Vulcano Buono che prova a riaprire il match. A provarci sono Giacobbe, De Martino e Trinchese, ben orchestrate da Pasciari in regia. Lo Scafati incassa il colpo ma stavolta non riesce a reagire concedendo il set alle bruniane con il punteggio di 25-22. Ripreso coraggio, le ragazze di coach Franco, spinte dal pubblico del PalaMerliano provano a trascinare la partita al tiebreak ma prima Piemonte e poi la centrale Brunella Esposito, sbarrano la strada del Vulcano Buono Nola. A chiudere il match ci pensa la solita Piemente con un attacco che buca il muro nolano per il risolutivo 23-25.

Delusione ed amarezza, il post gara di coach Giorgio Franco può essere riassunto così: «Abbiamo perso e su questo non c’è alcun dubbio – esordisce Franco – evidentemente le nostre avversarie sono state più brave ed incisive anche nell’approccio al match. Nonostante tutto abbiamo provato a riaprirlo con un pizzico di orgoglio che in queste circostanze non guasta ma la musica non è cambiata e pertanto abbiamo subito sconfitta e sorpasso in classifica. Detto questo, voglio ricordare anche a chi in questo momento è giustamente deluso, che il campionato non è ancora finito – conclude il coach del Vulcano Buono Nola – e che avremo ancora qualche chance da giocarci per entrare in zona playoff».

Vulcano Buono Nola – Tecnocompositi Scafati 1-3

(17-25; 19;25; 25-22; 23-25)

Vulcano Buono Nola: Giacobbe 19, Esposito 8, Pericolo 3, De Martino 11, Sellitto, Tafuro (L), Bernardi 9, Pasciari 3, Trinchese 4, Angelillo, Caccavale ne, Strigaro ne, De Giorgio ne. All. Franco

Tecnocompositi Scafati: De Laurentis ne, Esposito B. 3, Esposito T. 22, Filosa, Guida (L), Piemonte 16, Sorrentino 7, 18, Villani 2, Vollaro ne. All. Bifulco

Arbitro: Paolo Tropeano del Comitato Provinciale di Napoli

Note: durata complessiva 2h e 30′. Spettatori 300 circa

Tags

Articoli correlati

Close