Cronaca

Tufino – Il TAR riapre lo STIR

Il TAR della Campania ha disposto la sospensione d’efficacia dell’ordinanza del sindaco Antonio Mascolo, per il blocco dell’attività dell’impianto di tritovagliatura di Paenzano di Tufino; provvedimento di sospensiva, adottato su ricorso d’urgenza, presentato in mattinata dal presidente della provincia di Napoli Antonio Pentangelo, senza, naturalmente, valutare il merito della decisione del primo cittadino. E con il dispositivo dei magistrati, nell’impianto di Paenzano riprenderanno gli sversamenti degli autocompattatori, provenienti dai comuni dell’area metropolitana, secondo la turnazione d’orario, stabilità dalla Società per l’ambiente della provincia di Napoli, responsabile della gestione dell’impianto.

Ritorno alla regolarità degli sversamenti di fatto, ma restano le ragioni di ordine igienico e sanitario, come della sicurezza e tutela ambientale, che sono alla base dell’ordinanza del sindaco Mascolo; ragioni che non possono essere nè ignorate nè tanto meno liquidate con superficialità di giudizi del tutto affrettati e privi di cognizione di causa; giudizi di rappresentanti politici, che hanno addirittura posto sotto accusa il primo cittadino, responsabile di rivendicare la normalità gestionale dell’impianto e dei conferimenti dei rifiuti regolarmente differenziati.

Domani intanto, nel palazzo comunale di Tufino, incontro dei sindaci dei Comuni dell’area nolana e della Bassa Irpinia

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close