Cronaca

Scafati – Giunta e dirigenti, possibile rimodulazione deleghe

Valutazioni di metà mandato. La politica a Scafati si confronta per delineare le attività nei prossimi 36 mesi di amministrazione, che restano ad Aliberti e alla sua squadra di governo. Il sindaco, dopo l’annunciata mozione di sfiducia da presentare nel prossimo Consiglio, continua a lavorare sondando umori e posizioni, facendo un’analisi profonda delle forze in campo, testando la coesione della sua maggioranza, apparsa scomposta dopo la pratica decadenza, e i consigli infuocati che hanno caratterizzato la fine del 2015. Aliberti prova a caricare di vitalità esecutivo e dirigenti, proponendo una rimodulazione di Giunta e la rotazione delle deleghe, allargando il ”tourn over” anche ai dirigenti. Infondere nuova linfa alle forze in campo, per conseguire gli obiettivi programmati, fino alla scadenza naturale del mandato prevista nel 2018. Unanimi e compatti i commenti di alcuni assessori e consiglieri, che hanno giudicato naturale la rotazione di deleghe, per una naturale prerogativa di buona e trasparente amministrazione. ”L’impegno per la città si potrà svolgere anche con ruoli e compiti diversi”. E’ stato il pensiero dell’assessore al Commercio Nicola Acanfora.

Convinta della necessità di una larga condivisione anche il consigliere Formisano, che chiama a raccolta le energie positive esistenti per continuare a lavorare per la città con spirito rinnovato, chiarendo ”di non aver mai chiesto la poltrona di vice sindaco”. Per Diego Chirico la rimodulazione della Giunta e la rotazione delle deleghe, proposte dal sindaco e decise dalla maggioranza ”è necessaria farla a metà mandato, offrendo a tutti la possibilità di partecipare all’azione amministrativa e di fare esperienze anche in altri settori della macchina comunale”.

Dunque unità e compattezza; il lavoro del sindaco Aliberti di ricompattare le fila, inizia a dare i suoi frutti. Solo una coesione massima darà la forza giusta all’amministrazione, per giungere a fine mandato e per riproporsi al giudizio della gente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close