CronacaVN Notizie

Saviano – Carri allegorici per raccontare il tempo

SAVIANO – Suoni e colori del Carnevale in scena a Saviano per la 40esima edizione della manifestazione, che si conferma, anche per il 2018, tra le più attese del complessivo calendario eventi regionale, oltre ad una delle più apprezzate celebrazioni afferenti al Carnevale sull’intero territorio nazionale.

Una festa per tutte le età, per chiare ragioni, con particolare spazio d’interesse per i più piccoli, ma al contempo una festa che si arricchisce di valori e significati per le generazioni mature, a partire dal lavoro di associazioni e comitati impegnati nell’allestimento dei carri allegorici, specchio del tempo, spazio di denuncia sociale, possibile strumento attraverso cui accendere, seppur in maniera goliardica, i riflettori su temi d’interesse che riguardano la comunità intera.

Da una storia da raccontare più prettamente locale, come quella del Rione Sant’Erasmo che parla quest’anno di 40anni di partecipazione al Carnevale, alla preoccupazione per l’equilibrio mondiale messa in scena dal Rione Cerreto-Aliperti. “Chi sarà il principe dei mostri?” il tema del carro che vede volteggiare al suo apice il “principe” Carletto, ed il presidente nordcoreano Kim Jong-un.

E poi ancora il tema del made in italy mortificato, integrazione, gioco d’azzardo, disabilità, giovani e droga, con orizzonte allargato alla riflessione attraverso personaggi noti alla tradizione, ed altri di originale fattura come il Tubazz.

Filo conduttore, l’allegria di una festa che accontenta tutti, giovani di oggi e quelli di una volta, passando per i miti animati della tv, a quelli dei videogame, il tutto nel mix di suoni e colori che fa grande il Carnevale nell’anno di un anniversario importante.

+++Rinviata per avverse condizioni metereologiche la sfilata prevista per il Martedì Grasso+++

Articoli correlati

Close