Politica

Sarno – Un puc “ecosostenibile”

Un Puc ecosostenibile che miri alla tutela delle aree agricole e dei parchi tematici. E’ stata la scelta adottata dall’amministrazione Canfora, che ha deliberato per accogliere le controdeduzioni al piano approvato dalla giunta Mancusi lo scorso 3 aprile. Trenta giorni di tempo per rielaborare la parte programmatica per la successiva ripubblicazione.

Cittadini e comitati hanno proposto osservazioni che sono giunte sul tavolo tecnico. 20 in totale quelle prodotte da 57 soggetti; indicazioni che si affiancano alle modifiche apportate dalla giunta Canfora che puntano a conferire, allo strumento urbanistico, una identità ambientalista. Ridurre al minimo una nuova cementificazione per tutelare e salvaguardare il territorio.

La parte strutturale non è stata toccata ma è stata corretta la visione futura di città. Conservazione della generale programmazione urbanistica e conformità alla natura storica del territorio.

Una delle novità più significative apportate al Piano riguarda le zone agricole. A tutela delle aree è stato deciso di aumentare il lotto minimo edificabile da 5000 mq a 10000 mq. Fermo restando la possibilità di scelta della tipologia abitativa, gli insediamenti a sostegno dell’agricoltura, dovranno essere ecosostenibili e senza fondazioni profonde né volumi interrati.
Inoltre, fino alla redazione dei relativi Piani attuativi, nelle aree dei parchi tematici, sarà consentita manutenzione ordinaria e straordinaria, adeguamento funzionale senza modifiche di destinazione d’uso, con incentivi alle bonifiche ambientali.

Novità anche per le attività produttive che, fuori dai parchi, possono contemplare edifici alti, anche di tipo direzionale, ma non residenziale.

Articoli correlati

Rispondi

Close