Cronaca

Sant’Anastasia – Revocata la misura cautelare all’ex sindaco Esposito

Revocata l’ultima misura cautelare nei confronti dell’ex sindaco di Sant’Anastasia, Carmine Esposito, arrestato il 14 dicembre del 2013 con l’accusa di concussione.
Esposito, assistito dall’avvocato Antonio De Simone, dovrà ora difendersi il prossimo 29 ottobre. L’ex sindaco è accusato di concussione per induzione nei confronti dell’imprenditore Nicola Alfano, gestore del servizio di igiene urbana in città.
Qualche giorno dopo l’arresto di Esposito fu arrestato anche il funzionario comunale Luigi Terracciano, denunciato dallo stesso imprenditore che sostenne gli fosse stata chiesta una tangente di 2500 euro mensili. Per lui, attualmente sospeso dal servizio, procede invece la Procura di Nola.

Intanto l’ex sindaco, cui era comunque stato concesso di esercitare la professione di medico per due giorni alla settimana in orari stabiliti, potrà ora invece frequentare liberamente tutti i luoghi della città.”Sarò felice di tornare a Sant’Anastasia da cittadino libero” dice l’ex sindaco.

Esposito restò in carcere cinquantanove giorni, poi ai domiciliari fino ai primi di febbraio quando tornò libero, ma gli fu imposto il divieto di dimora a Sant’Anastasia.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close