Economia

Sant’Anastasia – Differenziata: migliorato il servizio e attivati nuovi distributori di buste

A Sant’Anastasia per la raccolta differenziata, nuovi distributori del kit di buste in funzione sul territorio, in attesa dell’attivazione dell’isola ecologica. Il primo, dei tre previsti finora è stato allocato nei locali dell’ingresso di Palazzo Siano, sede del Municipio, mentre per gli altri due distributori è allo studio una collocazione in altre zone del paese.

Una delle novità è che il distributore, rifornito giornaliermente, è collegato allo schedario informatico del servizio tributi ed in particolare ai ruoli della Tares. I titolari del tributo, mediante la propria tessera sanitaria, potranno ritirare il kit di buste e questo adempimento sarà automaticamente controllato. Ciò comporta anche che l’eventuale mancato pagamento della Tares sarà rilevata dal sistema e quindi il distributore assolve in qualche modo anche alla funzione di lotta all’evasione.

Contemporaneamente il servizio di raccolta differenziata è stato migliorato dalla ditta GPN mediante un servizio supplementare, con un equipaggio, per la raccolta dei rifiuti abbandonati; in attesa dell’attivazione dell’isola ecologica, per ridurre i tempi di prenotazione (al n. 081-5304945), è stata aumentata la frequenza di ritiro degli ingombranti da uno a due volte a settimana; è stato istituito un servizio giornaliero di raccolta degli ingombranti abbandonati nel centro del paese, anche su segnalazione; sono state sanificate, in 4 mesi, circa 1000 caditoie e reso disponibile un mezzo di piccola portata per la pulizia di quelle situate nel centro storico ed, infine, in attesa di attivare il servizio di raccolta porta a porta del vetro, è stato istituito un servizio giornaliero di riassetto delle attuali campane.

“Sono soddisfatta – afferma il Commissario Straordinario, dott.ssa Anna Nigro – per l’attenzione che l’ufficio ambiente sta dando a tutti i complessi adempimenti ed ai miglioramenti apportati alla raccolta differenziata, di cui valuteremo attentamente i benefici, anche al fine di apportare correttivi e/o potenziare ancor meglio il servizio ai cittadini”.   

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close