Cronaca

San Giorgio a Cremano: Boom di raccolta di olii esausti

La raccolta degli olii esausti sta caratterizzando i comuni della provincia di Napoli. Nell’ ultima settimana sono stati migliaia i litri raccolti. In alcuni territori è la stessa amministrazione ad realizzare o coordinare il servizio come avviene a San Giorgio a Cremano, in altre come Bacoli sono le associazioni ambientaliste locali.

Nel comune di San Giorgio a Cremano guidato dal Primo cittadino Mimmo Giorgiano da alcuni mesi è partito un servizio sperimentale affidato gratuitamente alla Projeco srl, che storna al Comune una quota del ricavato della successiva vendita dell’olio e cioè 250 euro ogni 1000 litri raccolti.

Solo domenica mattina in poche ore sono stati raccolti 150 litri portati direttamente dai cittadini a P.zza Troisi dove uno stand coordinato dal Portavoce del Sindaco e già assessore comunale all’ambiente del comune vesuviano, Francesco Emilio Borrelli e del dirigente al settore Giovanni Vitale raccoglieva i materiali e regalava contenitori puliti per la raccolta. L’ amministrazione comunale guidata dal Sindaco Mimmo Giorgiano continua ad investire nella raccolta differenziata e nel riutilizzo dei materiali.

“Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto fino ad ora – continua il Sindaco del Comune Vesuviano Mimmo Giorgiano – anche se tra 1000 difficoltà. I nostri concittadini stanno rispondendo benissimo. La prima lavorazione degli oli avviene al momento, in un apposito furgoncino posizionato nei pressi di piazza Troisi. Con questa attività si riesce a recuperare circa il 97% del prodotto risparmiando al mare ed alla terra tanto inquinamento”.

Articoli correlati

Close