Cronaca

Salerno – False malattie, 45 arresti e 8 sequestri

False malattie e relativa truffa ai danni di Inps, Inail e Sans, il servizio di assistenza sanitaria ai naviganti,  per 2 milioni di euro. La Guardia Costiera di Salerno, ha scoperto la maxi-truffa che ha generato 45 indagati , di cui 33 con l’obbligo di firma, e cinque arrestati. Si tratta di tre armatori, due di Scario e uno di Casalvelino, la convivente di uno dei tre, oltre che socia in affari, e il medico fiduciario del Sans.

Un funzionario Inail e tre medici, sono finiti ai domiciliari. Sotto sequestro sono finite otto imbarcazioni che erano utilizzate per il trasporto dei turisti nelle calotte del Cilento. Il valore dei mezzi ammonta a tre milioni di euro.

Le indagini hanno fatto emergere che i periodi di malattia superavano per il 60%, le ore di imbarco dei marittimi, che incassavano indennità di disoccupazione sebbene percepissero anche quella di malattia.

Un medico napoletano, che è stato arrestato, ha prodotto oltre 1500 certificati di malattia, pur avendo una situazione di incompatibilità da più di quindici anni, con la sua qualità di medico fiduciario della Sans, in quanto operava in una clinica privata. I suoi falsi certificati venivano redatti in giorni pre-festivi e festivi, percependo un più alto compenso per ogni visita effettuata, oltre alle indennità relative ai chilometri effettuati per certificare le false malattie.

Coinvolti nell’operazione 150 militari della Guardia Costiera di Salerno e dei comandi territoriali, mentre le indagini sono state dirette dal procuratore capo Giancarlo Grippo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close