Cronaca

Salerno – Asl, cure domiciliari e nuovi modelli

Nuovi modelli di cure domiciliari. La telemedicina, l’efficacia del sistema e i costi relativi. All’Asl di Salerno si lavora su nuovi modelli di cure a domicilio con un progetto che chiude il suo primo semestre di attività. Un resoconto dei risultati, nell’ambito della partecipazione dell’Asl al progetto promosso dalla Comunità Europea. Oltre all’Italia i paesi coinvolti sono Spagna, Portogallo, Irlanda, Germania, Bulgaria. ”Beyond Silos” tende a promuovere e valutare l’impatto che ha la telemedicina, con i suoi relativi software, sull’efficacia del sistema delle cure a domicilio.

Il progetto, iniziato da pochi mesi, ha coinvolti 44 pazienti sui 100 totali previsti, in base ai 5000 presi in carico. Pazienti che saranno collegati a dispositivi capaci di trasmettere e distanza i parametri del paziente, sia all’Unità Operativa Cure Domiciliari che al gruppo di lavoro a Bruxelles. Il lavoro svolto dal primo gennaio di quest’anno, sarà documentato dall’Asl, e servirà ad organizzare un tipo di servizio capace di erogare prestazioni a domicilio anche ad alta intensità assistenziale, di tipo specialistico.

Domani i risultati saranno presentati nella sede dell’Asl salernitana, con la presentazione del software con un collegamento in diretta al domicilio di un paziente monitorato a Salerno. Successivamente si terrà una tavola rotonda, con la partecipazione delle delegazioni europee per un confronto sui diversi modelli operativi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close