Politica

Roma – Roberti è il nuovo capo della Procura nazionale antimafia

Franco Roberti è il nuovo procuratore nazionale antimafia. Roberti, attuale procuratore di Salerno, succede a Piero Grasso.

Il procuratore di Salerno ha vinto l’agguerrita concorrenza di 18 colleghi di spicco. In settimana al Csm si erano concluse le audizioni dei componenti la rosa di ‘papabili’, ridotti a 7 al termine dei colloqui. I contendenti di Roberti erano Guido Lo Forte (Messina), Corrado Lembo (Santa Maria Capua Vetere), Sergio Lari (Caltanissetta), Luigi De Ficchy (Tivoli) e Roberto Alfonso (Bologna). Ma la vera partita, riferiscono in Commissione, si è giocata fino all’ultimo tra quattro concorrenti: Roberti, Lo Forte, Alfonso e De Ficchy.

La poltrona di procuratore nazionale antimafia era vacante dallo scorso gennaio, quando Grasso lasciò la magistratura per candidarsi alle elezioni politiche. Nelle scorse settimane, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, aveva sollecitato il Csm affinché nominasse il nuovo capo della Dna prima della pausa estiva dei lavori.

Tags
Close