Economia

Quindici – Maglificio “Cento Quindici Passi”: al via i lavori di riconversione villa bunker

Da villa bunker a maglificio: villa Alta Chiara, un tempo residenza della famiglia Graziano, è stata trasformata in un opificio, una luogo prima sede di operazioni criminali, ora è diventata un luogo di produttività e laboriosità

Il progetto “Maglificio Cento Quindici Passi” è un progetto del comune di Quindici di ri-conversione di beni confiscati al clan camorristico  Graziano, realizzato grazie all’impegno dell’associazione “Libera”, della Cooperativa sociale “Oasiproject” e della “Fondazione con il Sud”.

Si tratta del primo progetto di riutilizzo di beni confiscati alla criminalità organizzata per fini sociali realizzato in Irpinia, un’importante pietra miliare simbolicamente dedicata alla memoria di una figura simbolo della lotta alle mafie, Peppino Impastato.

Questa mattina alla presenza del vescovo di Nola, Beniamino Depalma, del vice ministro all’Interno Filippo Bubbico, del Prefetto di Avellino Carlo Sessa e del sindaco di Quindici Liberato Santaniello, si è svolta la cerimonia che ha siglato l’inizio dei lavori di riconversione della Villa.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close