Altre SerieVN Sport

Progetto Nola – Rigori fatali: sconfitta con la Futsal Nocera nella finale CSI

Sfortunato Progetto Nola: la bellissima semifinale disputata dalla squadra bianconera illude patron Cassese, costringendo la squadra a capitolare dal dischetto nella finale con la Nocerina, dove nonostante tutto le ragazze bruniane hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, deponendo le armi solo nella lotteria dei rigori.

Non poteva iniziare meglio la due giorni in terra Cilentina per il Progetto Nola di patron Cassese. Sette reti all’Irpinia Sport, con un gioco a tratti spettacolare. Qualche settimana prima, il numero uno bruniano, aveva piazzato due colpi di mercato da far venire i brividi: Anna Mauro, nolana doc, e Dora De Luca, portiere saracinesca. La loro esperienza mista alla voglia di vincere e alla determinazione del resto del gruppo, un collage perfetto per le ambizioni di una società giovane ma con grosse aspirazioni. I gol (4 Forino e uno a testa per Mauro, Ambrosino e Sommese) portano le le nolane in finale, il giorno seguente, contro il Futsal Nuceria di Nocera Inferiore.

I favori del pronostico non bastano. La squadra della presidentessa Martino esce sconfitta ai rigori, dopo un 3-3 tutto cuore nei tempi regolamentari. La partita era iniziata con l’espulsione lampo della De Luce, colpevole di aver dapprima atterrato fuori area l’attaccante avversaria e poi essersi scagliata troppo animatamente contro il direttore di gara. La rimonta nolana (sotto 3-1 all’intervallo) non basta. Ai rigori meglio le nocerine, che trionfano inaspettatamente.

Visibilmente delusa la presidentessa Martino. “Ci tenevamo a vincere, soprattutto per i tanti sacrifici che abbiamo affrontato durante la stagione” – ha dichiarato – “Diamo al campionato CSI la stessa importanza di quello FIGC e, per questo, abbiamo messo la stessa cattiveria agonistica di sempre in campo. Peccato per quel cartellino rosso dei primi minuti, ha cambiato totalmente la partita.”

Tags

Articoli correlati

Close