VN Cultura

Pompei – Studenti e anziani restano fuori per la Bohème, Uliano si sdegna

Esplode il caso-Bohème a Pompei: 250 studenti e 50 anziani lasciati fuori ai cancelli del Teatro Grande, mentre i loro posti vengono occupati da vip ed autorità. Proteste e fischi fuori al teatro, mentre il primo cittadino della città pompeiana, Nando Uliano, esprime il suo sdegno pubblicamente, in una conferenza stampa all’esterno degli Scavi, organizzata poco prima dell’inizio della rappresentazione.

Lo spettacolo, che si è tenuto questa sera e ha fatto registrare il tutto esaurito, aveva ricevuto dal primo cittadino della città mariana il patrocinio morale dell’ente di Piazza Bartolo Longo, assicurando così agli studenti più meritevoli del Liceo Scientifico Pascal ed agli anziani una poltrona per la Bohème. Ma la grande quantità di accrediti per vip e autorità ha lasciato all’impiedi gli invitati del sindaco, suscitando l’ira di quest’ultimo.

“Avevo precisi accordi con gli organizzatori della manifestazione: lasciare spazio agli studenti del liceo e agli anziani, consentendo a queste categorie l’ingresso gratis, ed ho ricevuto rassicurazioni in questo senso. Ora non posso far altro che ritirare il patrocinio a questa manifestazione, anzi se ci saranno gli estremi per il danno d’immagine porteremo la questione nelle sedi legali più opportune”.

Per alcuni degli studenti del Liceo Pascal, oltre al danno derivato dalla mancata visione dello spettacolo, è arrivata anche la beffa: alcuni di loro avevano dato una mano nell’organizzazione logistica dell’evento, addirittura fino a poche ore prima della messa in scena della Bohème; a preparativi ultimati sono stati, infine, messi alla porta.

Una vicenda che continuerà a far discutere sicuramente anche nei prossimi giorni, sono ora attese le giustificazioni da parte degli organizzatori.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close