VN Cultura

Pompei – Scavi: grande progetto, al via i lavori di restauro della "Casa di Sirico"

 

Nell’ambito del Grande Progetto Pompei, consegnato quest’oggi il cantiere, per i lavori di restauro della Casa di Sirico. Lo rende noto la Soprintendenza Speciale ai Beni Archeologici di Napoli e Pompei.

 

Il progetto di restauro architettonico-strutturale della domus, punta a restituire il bene archeologico alla sua integrità in modo da garantirne la piena fruibilità e preservarne le valenze storico-archeologiche. I lavori riguarderanno ora il restauro delle murature, la sistemazione di idonee coperture a protezione degli affreschi e dei pavimenti a mosaico e che avranno anche lo scopo di suggerire l’antica articolazione degli spazi domestici. Alla conclusione di questi lavori strutturali, la Casa di Sirico sarà interessata da un accurato restauro delle ricche decorazioni parietali e pavimentali, al fine di completare le operazioni di ripristino e renderla fruibile al pubblico.

 

La casa di Sirico, scavata nella seconda metà dell’Ottocento, è una grande abitazione che occupa in senso est-ovest la parte centrale dell’insula 1 della Regio VII; essa è frutto dell’aggregazione di due dimore: una con ingresso da via Stabiana 25, l’altra da vicolo del Lupanare 47. Il nome del proprietario, Publius Vedius Siricus,  è noto grazie al rinvenimento di un anello-sigillo in bronzo; il personaggio era un esponente della classe politica e commerciale di Pompei che riceveva quotidianamente i propri clientes nella domus accogliendoli con la bene augurante iscrizione su cocciopesto SALVE LUCRU(M),Benvenuto guadagno!, posta sulla soglia di uno degli ingressi della casa.

 

Tags

Articoli correlati

Close