Girone ISerie DVN CalcioVN Sport

Pomigliano – Serie D, a Rende basta un punto per la salvezza

Centottanta minuti al termine del campionato e per il Pomigliano il desiderio sempre maggiore di conquistare al più presto la salvezza. Basterà un punto a Rende per festeggiare con un turno d’anticipo il raggiungimento dell’obiettivo stagionale prefissato dalla società di Raffaele Pipola ad inizio anno. Allo stadio “Marco Lorenzon”, contro la compagine calabrese, ai granata basterà non perdere per allontanare definitivamente lo spettro dei play-out e concentrare tutte le proprie energie esclusivamente alle semifinali play-off, traguardo raggiunto con merito dopo la conquista della Coppa Italia lo scorso 3 aprile ai danni del Pontisola. Impelagato nei bassifondi della classifica, il Rende è forse l’avversario peggiore che il Pomigliano avrebbe potuto incontrare in questa fase cruciale della stagione. I cosentini sono reduci da cinque risultati utili consecutivi, l’ultimo in ordine temporale è il successo per 3 a 0 in casa dell’Akgragas, rivelazione del torneo a quota 66 punti e seconda solo alla corazzata Savoia. Un vero e proprio scontro diretto al quale l’undici di Biagio Seno arriverà orfano di Candrina ed Oretti, fermati dal Giudice Sportivo dopo la gara contro il Città di Messina. A centrocampo Fregola sostituirà l’eroe di coppa, mentre Suriano e Panico agiranno da trequartisti nel classico 4-3-2-1 disegnato dal tecnico dei granata. Il ruolo di prima punta sarà invece conteso dal solito tandem Esposito-Romano, entrambi nativi di Brusciano, che in settimana hanno ricevuto una speciale targa dal primo cittadino del comune napoletano, l’avvocato Giosy Romano, che ha voluto omaggiare i due calciatori dopo il trionfo in Coppa Italia. Intanto qualcosa sembra muoversi sul fronte Ugo Gobbato. Giovedì scorso i granata sono tornati ad allenarsi nell’impianto di Pomigliano d’Arco dopo oltre due mesi di assenza. Un primo approccio con lo stadio amico inagibile dallo scorso mese di gennaio in virtù di numerose criticità al suo interno evidenziate dagli stessi calciatori. La speranza è che nel giro di qualche settimana il Pomigliano – trasferitosi nuovamente al “Barassi” di Secondigliano dopo l’infelice parentesi a San Giorgio – possa a tutti gli effetti ritornare a giocare in casa ed usufruire di nuovo del sostegno dei propri tifosi.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close