Serie DVN Sport

Pomigliano – Dal tecnico al settore giovanile, tutti i segreti del trionfo in Coppa Italia

C’è molto di suo nel trionfo granata. Vincendo la Coppa Italia Raffaele Pipola ha raggiunto l’apice della sua breve gestione. Nonostante sia alla guida del Pomigliano da poco tempo, l’ambizioso patron dei campani ha intuito da subito la strada da percorrere per perseguire i propri obiettivi: serietà e continuità tecnica. Per farlo, Pipola ha scelto di affidarsi a persone fidate con le quali intavolare un discorso che non si esaurisca nella sola gestione della prima squadra. Dallo scorso dicembre, dopo esser stato promosso da dirigente ad allenatore, Biagio Seno ha plasmato la squadra a sua immagine e somiglianza, dandole un gioco ed un’identità ben precisa. Il primato raggiunto dagli allievi regionali nel girone C è poi la conferma del lavoro e delle energie spese dalla società anche nel settore giovanile, la base solida dalla quale il patron spera di ripartire per raggiungere in futuro traguardi sempre più prestigiosi. Ed ora, dopo aver posizionato con cura il primo trofeo in bacheca, Raffaele Pipola è pronto a proseguire per la sua strada per il bene del Pomigliano e della sua gente, da mesi lontano dalla squadra a causa del caso-Gobbato. Costretto a traslocare al “Barassi” di Secondigliano dopo le criticità riscontrate nell’impianto sportivo locale, da domenica il Pomi si trasferirà a San Giorgio per il finale di stagione potendo contare nuovamente sulla spinta dei propri tifosi. Ma la notizia più positiva giunge direttamente da Firenze. 3 mila tifosi allo stadio ogni domenica è la nuova sfida targata Raffaele Pipola, la promessa che il patron spera di mantenere per consegnare lo stadio della propria città alla propria città.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Close