Cronaca

Piazzolla – Fogne, attivato il cantiere malgrado il ricorso

Realizzazione delle fogne a Piazzolla. Uno storico ritardo al quale l’amministrazione Biancardi prova a riparare. Questa mattina è avvenuta la consegna del cantiere e l’inizio dei lavori nella popolosa frazione nolana. L’intervento è finanziato con otto milioni di euro di fondi strutturali Por Campania 2007-2013.

Un progetto datato che l’amministrazione Biancardi, fin dal suo primo insediamento, ha fortemente voluto, per una risposta di civiltà e di vivibilità negli anni sempre disattesa. La redazione di un progetto serio e coerente prima ed il finanziamento poi, hanno concretizzato un obiettivo, perseguito con determinazione dall’intera maggioranza.

Ma sui lavori pesa la spada di Damocle di un ricorso al Tar presentato dalla Tecno Scavi Srl contro il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Provveditorato Interregionale delle opere pubbliche, e nei confronti della Icoop srl, vincitrice la gara, e il comune di Nola.

La Tecno Scavi aveva chiesto al Tar un’anticipazione di udienza che non è stata accolta, così come la richiesta di sospensiva. I giudici amministrativi della Prima sezione, hanno deciso di approfondire il ricorso nel merito, fissando l’udienza il 18 novembre prossimo.

La mancata sospensiva ha indotto il Comune di Nola ad affidare i lavori, visti i tempi ridotti e l’obbligo del 31 dicembre, per la rendicontazione dei lavori, pena la perdita del finanziamento.

L’apertura del cantiere appare giustificato in attesa del giudizio di merito, che in caso di accoglimento, potrebbe portare all’apertura di un contenzioso e bloccare il crono-programma dei lavori.

Articoli correlati

Rispondi

Close