Lega ProVN CalcioVN Sport

Paganese – Ancora tutto fermo per la prossima stagione

Il mistero più fitto avvolge il futuro del nuovo tecnico della Paganese. Al momento non si scorgono novità sul tavolo azzurrostellato eppure questa era stata indicata, dai vertici societari, come la settimana giusta per conoscere le prime novità. Siamo comunque all’inizio, anche se quegli spifferi sono rimasti tali e non si avvertono folate particolarmente forti da far cadere i veli. Anche quelle piccole certezze che qualche settimana fa sembravano idee su cui iniziare a lavorare come Sasà Campilongo, che avevano suscitato il beneplacito della piazza, sembrano ferme al palo.

Parliamo di più di un mese fa quando D’Eboli s’incontrò con l’ex tecnico della Cavese allo stadio Arechi, in occasione di una gara della Salernitana, creando il primo contatto. Da allora quello è stato l’unico approccio con Campilongo, nonostante sia ancora in piedi l’idea di affidargli la panchina, al momento non si registrano passi in avanti come ci conferma lo stesso allenatore napoletano: ”Da quel primo incontro con il direttore D’Eboli, non ho avuto nessun altro contatto con la dirigenza azzurrostellata sinceramente”. Un Campilongo che all’epoca era anche nei pensieri della Casertana, società neo promossa nella Lega pro unica che aveva dato l’addio a Ugolotti, prima della fumata nera: ”Sì con la Casertana c’era stato un contatto più avanzato, rispetto a quello con la Paganese, ma mi sono incontrato con il presidente Lombardi e non abbiamo trovato l’accordo, ho valutato la proposta ma non c’è stata unità d’intenti, come c’erano state voci più flebili da Castellammare ma nella città delle Terme sta per arrivare Pancaro”.

Campilongo resta dunque alla finestra: ”Già l’ho detto un mese fa, sarebbe un onore allenare in una piazza come Pagani, però al momento non ho incontrato il presidente Trapani e per intavolare una trattativa bisogna fare determinati passaggi, capire il progetto e le idee anche se D’Eboli mi aveva accennato qualcosa”. A questo punto sembra scemare anche l’ipotesi Campilongo visto il silenzio della società, con scenari difficili da comprendere. Siamo all’inizio della settimana indicata come quella decisiva e i candidati, quelli scoperti, non trovano continuità di contatti. Bisogna solo attendere i prossimi giorni anche se la sensazione è che qualcosa nella sala dei bottoni sia già stato deciso.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close