Cronaca

Nola – Villa Comunale, crolla uno degli arbusti malati

Rimozione si, rimozione no, rimozione forse: il leitmotiv che da tempo accompagna l’annosa questione della Villa Comunale a Nola ha forse vissuto in questi momenti il cambio di pagina definitivo: è infatti crollato al suolo uno degli arbusti dichiarati malati dalla perizia del dottor Cardiello. Nessuna folata di vento o nessun agente ambientale sembra aver causato la caduta dell’albero, schiantatosi dunque a causa delle sue precarie condizioni di salute.

Una conferma che arriva dalla natura secca e precisa, che sconfessa in parte quanto sostenuto dagli ambientalisti bruniani, che sin dall’origine della querelle si erano battuti contro la decisione del sindaco Biancardi di chiudere la Villa per motivi di sicurezza, visto il potenziale rischio di crollo degli arbusti, e di procedere all’estirpazione delle piante malate (tra cui il secolare Montezuma, vero e proprio “monumento” del verde nazionale) e alla piantumazione di nuovi alberi.

Col senno di poi una decisione, quella di Biancardi, rivelatasi indubbiamente giusta, ma che ora lascerà spazio a nuove polemiche, con la questione sicurezza della Villa che terrà sicuramente ancora banco nei prossimi giorni: il primo cittadino ha subito annunciato la messa in sicurezza della Villa, operazione da effettuarsi in tempi strettissimi e cadenzati, dato che per il Giugno Nolano sono stati organizzati eventi proprio nel cuore verde bruniano.

Si attende ora solo la risposta degli ambientalisti a questo incontrovertibile dato di fatto, che potrebbero veder svanire in un colpo d’occhio tutto il lavoro fatto in questi mesi con la loro azione di contrasto, e veder ridotta la contro-perizia effettuata qualche giorno fa ad un misero pezzo di carta straccia.

Tags

Articoli correlati

Rispondi

Close