EccellenzaVN Calcio

Nola – Pareggio tra noia e paura con la Battipagliese

La sfida con le zebrette termina 0-0

Vincono noia e paura: così può essere riassunto lo 0-0 tra Battipagliese e Nola. Una sfida che serviva ad entrambe le squadre per tirarsi fuori da una delicata situazione in classifica, con ambedue le compagini a galleggiare sulla sottile linea di demarcazione della zona playout.

Che la gara non sarà delle più entusiasmanti lo si capisce dai primi minuti di gioco, dove le formazioni appaiono contratte e più concentrate a difendersi che ad offendere. Prova a smuovere le acque la Battipagliese, che ci prova con un tiro di Saurino, completamente fuori misura. E’ la Battipagliese a mostrarsi più intraprendente: da calcio da fermo Manzo prova ad impensierire Avino, ma il portiere bianconero non si lascia sorprendere e respinge.

Il Nola prova ad affacciarsi dalle parti di Antico e si rivolge al solito Zaccaro per scuotersi dal torpore: il numero 9 controlla una respinta della difesa locale e prova il tiro, ma l’estremo difensore locale è attento e blocca in due tempi. Il Nola sembra salire d’intensità, e si riaffaccia dalle parti della difesa battipagliese con un tiro di Colonna, ma la conclusione è debole e centrale, consentendo la facile presa di Antico.

I padroni di casa sono all’erta e provano a rispondere colpo su colpo: un errore di Lenci consegna palla alle zebrette, che con una rapida combinazione liberano al tiro Troiano, che si gira ottimamente, ma calcia debolmente tra le braccia di Avino.

Il secondo tempo si mantiene sul copione del primo, con le due squadre che ci provano quasi esclusivamente con tiri dalla distanza, senza orchestrare azioni degne di nota, come dimostra il tiro sbilenco di Saurino in apertura di frazione.

E’ il numero 9 delle zebrette l’uomo più pericoloso in campo ed è lui probabilmente ad avere l’occasione più ghiotta del match: un rimpallo fortunoso con Lenci lo libera al tiro, ma Avino si supera e mette in calcio d’angolo. La risposta del Nola è racchiusa nel solito tiro dalla distanza: questa volta ci prova Sacco, ma la conclusione telefonata viene tranquillamente raccolta da Antico.

Poche altre emozioni poi separeranno le due squadre dal triplice fischio: ci prova prima Cibele da fuori area, ma la conclusione finisce fuori alla destra di Avino, e poi il solito Troiano su punizione, ma il tiro centrale viene bloccato in due tempi dal portiere bianconero.

Battipagliese e Nola si dividono la posta in palio, un punto per parte che serve a muovere la classifica di ambo le squadre. Vince la paura, ma alle due squadre servirà molto di più per tirarsi definitivamente fuori da questa situazione di classifica deficitaria.

Tags

Articoli correlati

Close