Cronaca

Nola – Manomette contatore per pagare meno la fornitura elettrica, arrestato

Aveva manomesso il contatore della sua attività per pagare meno la corrente elettrica. È lo stratagemma messo in atto da Antonio Nunziata, 30 anni, arrestato dai Carabinieri di Nola per furto aggravato.

In un’azione mirata al contrasto del fenomeno di furti energetici, insieme a del personale Enel, i militari bruniani hanno accertato che nel centro scommesse del 30enne, in via Circumvallazione, era stato manomesso il contatore dell’energia elettrica per registrare una quantità di corrente minore rispetto quella effettivamente erogata, “risparmiando” così sulla fattura di fine mese.

I dipendenti Enel hanno stimato il danno in circa 25mila euro, mentre ora il Nunziata è ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close